PROFILO E MANSIONI

L’addetto all’accoglienza è una figura importante per l’immagine dell’Emporio, in quanto è la prima persona che incontra l’utente e pertanto, per i compiti che svolge, può definirsi un “facilitatore” della fruizione del servizio, ed in particolare:

  • occupa una postazione all’ingresso dell’Emporio ove accoglie gli utenti e fornisce loro ogni indicazione sulle modalità che regolano la fruizione del servizio;
  • collabora con l’addetto alla vigilanza per l’accertamento dell’identità e del titolo di avente diritto alla spesa (tessera)  e per la regolazione del flusso in entrata degli utenti;
  • registra i dati delle persone che entrano in Emporio (volontari occasionali, utenti, fattorini, manutentori, ecc..) annotando sull’apposito “registro degli accessi” le generalità, il documento d’identità, l’eventuale numero di tessera, l’ora di entrata e di uscita ed il motivo dell’accesso in Emporio;
  • in caso di eccessivo affollamento, intrattiene le persone in attesa di entrare presso un’area di accoglienza interna, ove potranno trovare posto a sedere ed ove i bambini potranno restare in uno spazio giochi in condizioni di sicurezza;
  • nei casi di necessità, sostituisce operatori assenti ed interviene personalmente nelle attività indispensabili per rendere operativo l’Emporio.

REQUISITI ESSENZIALI

Tra le attitudini richieste sono fondamentali la cortesia e la propensione ad un approccio positivo e paziente con le persone che, per la loro particolare condizione, devono essere trattate con rispetto, sensibilità e spirito di servizio.

L’eventuale conoscenza, anche scolastica, della lingua inglese o francese, può facilitare la comunicazione ed i rapporti con utenti che non sanno ancora esprimersi in italiano.